Please select a page for the Contact Slideout in Theme Options > Header Options

Che cos’è la Riflessologia Plantare?

Che cos’è la Riflessologia Plantare?
19 Agosto 2017 nicoletta miccoli

Che cos’è la riflessologia plantare

La Riflessologia consiste nell’ applicazione di tecniche pressorie in punti prestabiliti dei piedi e delle mani,in modo tale da indurre risposte nelle corrispondenti parti del corpo a essi collegati.

Queste tecniche stimolano i “recettori di pressione”e inducono un rilassamento che interessa l’intero organismo.La Riflessologia  ha effetti benefici sulla salute di tutto l’organismo ,poichè favorisce il rilassamento,allevia il dolore,migliora la qualità della vita.

L’esordio della riflessologia plantare viene fatto risalire alle antiche civiltà, soprattutto  :Antico Egitto i pittogrammi raffiguranti la manipolazione dei piedi e delle mani,scoperti nella tomba del Medico a Saqquara. Antica Cina  troviamo cenni nel Libro il Compendio di Medicina dell’ Imperatore Giallo.  Giappone le prime testimonianze riguardo la manipolazione del piede con finalità terapeutichesi trovano nel tempio di Yakushiji edificato nel 680 d.C.   nel quale il Budda  seduto ha il piede sollevato , mostrando la pianta intarsiata ,tuttavia, documenti di vario tipo ci indicano che questa tecnica venisse praticata anche dalle civiltà precolombiane e dai pellerossa.

In tempi più recenti, la riflessologia plantare sopravvive, e si sviluppa, grazie a Ivan P. Pavlov. All’inizio del Novecento, per merito di un otorinolaringoiatra statunitense, William Fitzgerald, si cominciano a codificare alcuni concetti in tema di riflessologia plantare. A sviluppare poi i concetti del maestro è soprattutto la fisioterapista Eunice Ingham, oggi considerata la vera fondatrice della moderna riflessoterapia, basata sullo sfruttamento di una mappa dettagliatadelle zone riflesse localizzabili sul piede umano.

Prendersi cura dei Piedi

Il mondo di oggi non aiuta i nostri piedi. Le strade asfaltate hanno sostituito gli acciotolati causando la perdita della capacità di adattamento della pianta,costretta a muoversi quotidianamente nello stesso modo,e rendendo i piedi più vulnerabili ai traumi.L’uomo simbolicamente ha le proprie radici nei piedi, che costituiscono la base su cui poggia il corpo e attraverso i quali l’individuo è fisicamente ancorato al suolo; spesso questo modo è identico a livello emotivo, il piede indica l’atteggiamento che si assume per affrontare la realtà.

I PIEDI COSTITUISCONO la base d’ appoggio del nostro corpo e permettono di mantenere la postura eretta in modo stabile.Inoltre spingono il corpo in avanti durante il movimento, ammortizzando l’impatto e distribuiscono il carico in maniera uniforme.Camminare scalzi su superfici elastiche come la sabbia o l’erba fa bene, mentre è sconsigliato su quelle dure come cemento asfalto.

La riflessologia plantare tende al miglioramento in tre ambiti principali:

congestione, infiammazione e tensione. L’obiettivo è quello di eliminare gradualmente, durante le sedute, queste condizioni spesso interconnesse, riuscendo a ripristinare l’equilibrio del corpo.

La Riflessologia Plantare e’ indicata per un riequilibrio psicofisico generale, per malattie psicosomatiche, dolori cervicali e lombari, sciatalgia, problemi dovuti a stanchezza, ansia o stress, per emicrania, cefalea, insonnia, stipsi e problemi intestinali, disturbi endocrini, problemi femminili legati al ciclo mestruale, al concepimento, alla menopausa, rigidità delle articolazioni.

Vi sono alcune controindicazioni. La riflessologia plantare evita di trattare donne in gravidanza e durante il ciclo mestruale. È consigliabile effettuare il trattamento lontano dai pasti e si evita di trattare soggetti estremamente agitati o nervosi.

Prenota la tua seduta di Riflessologia Plantare  riceverai uno sconto del 20% sulla tua prima seduta . 

Tel 0437 25133           cell 3474610106           email  : info@iltronchettonaturale.com

Comments (0)

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*